Sabato 31 Luglio 2010

Sarnico: truffe a immigrati
Arresti domiciliari per 66enne

Un settantaseienne di Sarnico, G. M., è agli arresti domiciliari da venerdì per un'ordinanza di custodia cautelare notificatagli dai carabinieri di Vobarno (Brescia) nell'ambito di un'operazione su presunte truffe sui permessi di soggiorno agli stranieri.

L'inchiesta nei giorni scorsi aveva già fatto finire nei guai cinque persone per associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento dell'immigrazione clandestina, alla falsificazione di documenti e alla commissione di truffe. Secondo l'accusa, la presunta organizzazione smantellata dai carabinieri di Vobarno e di Salò avrebbe fornito, in cambio di pagamenti tra i 2.500 e i 6.500 euro, documenti contraffatti a immigrati per consentire loro di ottenere il permesso di soggiorno, facendo però credere agli stranieri di aver avviato la pratica in modo regolare.

Quando gli stranieri si recavano in questura per ritirare il permesso scoprivano che la documentazione presentata era fasulla e che non avrebbero ottenuto il permesso di soggiorno. Leggi di più su l'Eco di domenica 1° agosto.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata