Lunedì 04 Ottobre 2010

Belotti e il logo della Regione in Spagna
Il Pirellone: nessuno lo ha autorizzato

«In relazione all'utilizzo del marchio di Regione Lombardia, nessuna struttura della Giunta Regionale ne ha autorizzato l'utilizzo». Questa la risposta giunta nella giornata di lunedì 4 ottobre dall'assessore Romano Colozzi all'interrogazione che lo scorso 15 luglio il consigliere dell'Italia dei Valori Gabriele Sola presentò al presidente Formigoni e alla Giunta, in merito all'uso del logo di Regione Lombardia in una manifestazione a sostegno dell'indipendenza catalana da parte di due esponenti leghisti.

Tra i manifestanti che lo scorso 10 luglio protestavano per le strade di Barcellona contro il mancato riconoscimento del valore giuridico del termine «nazione catalana» da parte della Corte costituzionale spagnola erano  infatti presenti anche l'assessore regionale al territorio Daniele Belotti e il presidente della Commissione Bilancio Fabrizio Cecchetti, che esibivano uno striscione con la scritta «La Llombardia solidaria amb el poble català» decorata con lo stemma della rosa camuna, simbolo di Regione Lombardia.

«Belotti e Cecchetti hanno scippato il logo della Regione. La risposta dell'assessore Colozzi - dice Gabriele Sola - conferma i nostri sospetti, ovvero che i due esponenti leghisti abbiano usato arbitrariamente il simbolo della Regione Lombardia in una manifestazione di parte (la loro) ignorando il fatto che nella rosa camuna si devono poter riconoscere tutti i lombardi, non solo i militanti padani. Ora presenterò una mozione affinchè il Consiglio tuteli il 'marchio Regione Lombardia' da usi impropri, come quello fatto da Belotti e Cecchetti. L'arroganza di certi leghisti non ha limiti: pretendono che il simbolo di tutti diventi il loro e che il loro diventi di tutti».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata