Giovedì 14 Ottobre 2010

Usa senza licenza il fucile del padre
A Ubiale 32enne perde un dito

È andato a caccia con il padre e, pur non avendo la licenza, ha sparato un colpo. Ma il fucile si è inceppato e la canna è espolsa. Brutto incidente nel pomeriggio di mercoledì 13 ottobre a Ubiale. Un 32enne di Ubiale si è ferito a una mano e nell'esplosione della canna del fucile ha perso il pollice della mano sinistra.

L'incidente si è verificato nel pomeriggio e a ricostruire la vicenda sono stati i carabinieri di Almenno San Salvatore dopo essere stati contattati dal pronto soccorso dell'ospedale di San Giovanni Bianco. Qui il 32enne si era presentato con una brutta ferita da esplosione alla mano sinistra. Insospettiti, i medici hanno segnalato la ferita alle forze dell'ordine. Si è scoperto così che il giovane era andato a una battuta di caccia con il padre, un 70enne con regolare licenza e porto d'armi. L'uomo avrebbe passato il fucile al figlio che ha così sparato un colpo. Subito dopo l'esplosione che al 32enne ha provocato l'amputazione del dito.

I carabinieri hanno quindi denunciato il 70enne per omessa custodia d'arma e il figlio per porto abusivo di arma. I militari hanno anche sequestrato 6 fucili e un centinaio di cartucce che il 70enne deteneva legalmente nella sua abitazione.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata