Lunedì 18 Ottobre 2010

Zogno, variante sempre più vicina
Via Tasso ha appaltato i lavori

«La variante di Zogno è a tutti gli affetti appaltata». A dichiararlo l'assessore alla Viabilità Giuliano Capetti che nella serata di lunedì 18 ottobre ha dato tutte le delucidazioni su uno dei lavori pubblici più attesi in provincia. «La Regione Lombardia, con delibera dello scorso 7 agosto 2019 - ha spiegato Capetti - ha finanziato questa opera pubblica per un importo di 61 milioni e 400 mila euro e da quel momento la Provincia ha indetto la gara per appaltare i lavori, verificando le eventuali anomalie sui diversi partecipanti alla gara d'appalto».

Successivamente i controlli e trascorsi i 35 giorni previsti dalla legge per l'assegnazione definitiva, via Tasso ha individuato l'impresa Itinera e, sottolinea Capetti, «a oggi non risultano atti amministrativi da parte della Regione che fanno pensare a una revoca dei finanziamenti». Quest'ultima dichiarazione dell'assessore risponde anche alla polemica scoppiata nei giorni scorsi in Provincia dopo che il Pd aveva tirato in ballo prorpio la variante di Zogno, chiedendosi in occasione dell'avvio di un viaggio sul territorio che i Democratici provinciali stanno compiendo in dieci tappe (fino al 19 novembre, passando da Sebino, Valli, Bassa e hinterland) dove «fossero finiti i soldi per la variante di Zogno».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata