Lunedì 22 Novembre 2010

Il bandito delle pizzerie a Lallio
Dodicesimo colpo in un mese

È tornato in azione domenica sera a Lallio il «bandito delle pizzerie», rapinatore che dalla fine di ottobre ha messo a segno una raffica di colpi nelle pizzerie d'asporto della provincia. Domenica sera è stato preso di mira il punto vendita «Pizza Express» di via Primo Maggio, dove il malvivente ha dovuto far fronte alla reazione della vittima che lo ha colpito alla mano con un bastone, rompendogli in due la pistola giocattolo con cui aveva fatto irruzione.

Il bandito è comunque riuscito a portare via il cassetto del registratore di cassa con circa 300 euro in contanti. Sull'episodio indagano i carabinieri di Curno. L'ennesimo colpo - il dodicesimo in tre settimane se si contano insieme alle pizzerie anche i supermercati e altri punti vendita presi di mira dal rapinatore solitario - è avvenuto poco dopo le 21.

Secondo una prima ricostruzione, il malvivente ha fatto irruzione nella pizzeria d'asporto con il volto coperto da un passamontagna e con in mano una pistola. Alto, magro e vestito di scuro, si è avvicinato al bancone, intimando al personale di consegnare i soldi della cassa.

Un responsabile della pizzeria, però, ha reagito colpendolo con un bastone proprio sulla mano con cui impugnava la pistola. Dopo il colpo la pistola è caduta e si è rotta, chiaro segno che si trattava di un'arma giocattolo. Nonostante la reazione, il malvivente è riuscito comunque ad arraffare il cassetto del registratore di cassa e a fuggire recuperando l'«arma». Secondo i primi conteggi, il bottino sarebbe di circa 300 euro in contanti.
Leggi di più su L'Eco di lunedì 22 novembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata