Giovedì 16 Dicembre 2010

Violentano a turno una giovane:
2 arrestati all'Anna 1 di Zingonia

Sequestrano e violentano a turno una giovane donna per tutta la notte. La vittima aveva solo commesso l'errore di chiedere ai due, che già conosceva e che aveva incontrato in un bar, un passaggio per tornare a casa. È accaduto a Ciserano.

I due colpevoli sono già stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Treviglio: gli stupratori sono due giovani marocchini, rispettivamente di 25 e 23 anni, entrambi già noti alle forze dell'ordine. Per loro è scattata l'accusa di sequestro di persona e violenza sessuale.

La vittima è una loro connazionale, anch'ella di 23 anni: dopo aver trascorso la serata di martedì in un bar di Ciserano, la donna ha chiesto ai due, già conosciuti in passato, un passaggio per tornare a casa, a Fara Gera D'Adda.

I due hanno acconsentito, ma invece che a casa l'hanno portata nel loro appartamento di Zingonia, al settimo piano del condominio Anna 1, già noto alle forze dell'ordine per la forte presenza di immigrati irregolari.

Qui i due extracomunitari, ripetutamente ed a turno, hanno sottoposto la 23enne a violenza sessuale, per tutta la notte. Verso mezzogiorno di mercoledì, accortisi che alcuni agenti della polizia locale del Comune di Ciserano stavano entrando nel complesso per effettuare controlli amministrativi di ruotine, i malviventi si sono nascosti sul tetto, chiudendo la giovane in casa ed assicurandosi che non potesse scappare.

Avevano chiuso a chiave anche un cancello in ferro che consente di scendere dal piano della loro abitazione ai piani inferiori. La donna, avvertendo la presenza di qualcuno, ha cominciato a urlare.

I militari dell'Arma, immediatamente giunti sul posto, hanno sfondato il cancello, trovandola in casa parzialmente svestita, ancora terrorizzata e dolorante.

I carabinieri hanno immediatamente cercato e catturato i due, dopo un breve inseguimento sul tetto del palazzo: li hanno scoperti nascosti in un buco vicino ad un sottotetto.

Nella perquisizione dell'appartamento i militari hanno trovato anche vari grammi di hashish. Gli arrestati sono ora nel carcere di Bergamo a disposizione del magistrato, in attesa della convalida del provvedimento cautelare.

r.clemente

© riproduzione riservata