Giovedì 16 Dicembre 2010

Da gennaio stop ai sacchetti di plastica
A Bergamo e Zanica borse in tela gratuite

A partire dal 1° gennaio 2011 sarà vietata la commercializzazione e l'utilizzo dei sacchetti non biodegradabili, come prevede la legge 296 del 2006 che recepisce una direttiva europea. Attraverso la messa al bando dei sacchetti di plastica per il trasporto delle merci si intende contribuire a ridurre le emissioni di anidride carbonica nell'atmosfera, a rafforzare la protezione ambientale, a sostenere le filiere agro-industriali nel campo dei biomateriali nonché a raggiungere gli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto.

La Società Aprica S.p.A., in collaborazione con l'Assessorato all'Ambiente del Comune di Bergamo, mette quindi a disposizione oltre 3.000 sacchetti in tela per la spesa ai cittadini che si recano presso la piazzola ecologica sita in Via Goltara, proseguendo così le iniziative di sensibilizzazione già avviate durante la recente "Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti". La piazzola ecologica è aperta tutta settimana da lunedì a sabato, dalle 8 alle 13 e dalle 14 alle 19.

In vista dell'entrata in vigore dal prossimo primo gennaio del divieto di utilizzo di sacchetti non biodegradabili, anche il Comune di Zanica ha predisposto, in collaborazione con Agenda 21 e Legambiente, una distribuzione gratuita di borse in tela riutilizzabili, per sensibilizzare la popolazione e dare un segnale concreto nella direzione di una maggiore sostenibilità degli acquisti. Sono infatti circa 15 miliardi i sacchetti di plastica utilizzati ogni anno in Italia; la loro produzione richiede 100.000 tonnellate di plastica e comporta l'emissione di circa 200.000 tonnellate di anidride carbonica, il gas principale responsabile dell'effetto serra.

«Con questa iniziativa – dichiara Luca Gibellini, Assessore all'Ambiente – abbiamo voluto dare sia un segnale concreto che un piccolo aiuto ai cittadini, in vista di una scadenza di legge che sta ormai per entrare in vigore. Abbiamo voluto abbinare questa distribuzione – prosegue Gibellini - all'appuntamento di dicembre del mercato agricolo a km zero, poichè si tratta di due iniziative che insieme concorrono a ridurre la produzione di rifiuti e le emissioni di gas a effetto serra».

L'appuntamento è quindi per sabato 18 dicembre dalle 8,30 alle 12 presso la tensostruttura degli impianti sportivi comunali di via Serio, in occasione del consueto mercato agricolo a km zero. Per informazioni: comunicazione@comune.zanica.bg.it

e.roncalli

© riproduzione riservata