Lunedì 03 Gennaio 2011

Due paesi stretti nel dolore
Oggi c'è il funerale di Chiara

Sono tutti e tre indagati per omicidio colposo i conducenti dei veicoli coinvolti nello spaventoso incidente che la notte di Capodanno ha ucciso Chiara Varani, di Monasterolo, e Patrizia Paninforni, di San Giovanni Bianco, entrambe 23enni e studentesse.

L'apertura del fascicolo è un atto dovuto: toccherà ora alla magistratura valutare le eventuali responsabilità degli automobilisti che quella notte si sono trovati sul luogo dello schianto, al chilometro 169 della A4, tra Dalmine e Bergamo.

Tra loro c'è anche Massimo Carrera, ex calciatore, oggi responsabile tecnico del settore giovanile della Juventus. Gli altri due sono un trentottenne della provincia di Vicenza, il primo a tamponare – per cause da accertare – la Ford Ka su cui viaggiavano le ragazze, e il bergamasco che, alla guida di una Mercedes Ml, ha impattato per secondo sulla piccola utilitaria, già ferma lungo la carreggiata dopo il primo scontro.

Non sono scattate, per il momento, denunce per guida in stato di ebbrezza: la polizia stradale è infatti in attesa degli esiti degli accertamenti ematici effettuati negli ospedali in cui i tre automobilisti coinvolti sono stati portati dopo l'incidente.

È previsto lunedì 3 a Monasterolo il funerale di Chiara Varani, una delle due ragazze decedute nello schianto di Capodanno. La salma di Patrizia Paninforni arriverà invece oggi a San Giovanni Bianco, non ancora fissata la data dei funerali.

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 3 gennaio

fa.tinaglia

© riproduzione riservata