Mercoledì 02 Marzo 2011

Prima rubava le chiavi
poi razziava le abitazioni

Mai lasciare le chiavi di casa nell'auto parcheggiata, potreste ritrovarvi l'abitazione svaligiata. Come è capitato a una donna di Seriate, vittima di un doppio furto: quello sulla sua vettura e quello nel suo appartamento, il tutto nel giro di pochi minuti.

Nei guai è finito un cinquantenne di Bologna, attualmente in carcere per un'altra causa. A incastrarlo è stato la squadra mobile di Bologna, che aveva piazzato un Gps sotto la sua vettura. Il tracciato del satellitare ha permesso di ottenere riscontri su orari e posizioni del cinquantenne. Ed è da questi dati che l'uomo è risultato essere tra Bergamo e Seriate il 2 febbraio del 2010.

La donna quel giorno si reca al cimitero di via Pirovano con la sua Fiat Uno. Il cinquantenne bolognese forza la portiera, trova le chiavi di casa della donna, scopre dove abita leggendo il libretto di circolazione, raggiunge l'abitazione della donna e ruba un giubbotto con collo di pelliccia, due orologi d'oro e varia bigiotteria. Poi si dilegua.

La signora esce dal cimitero e s'accorge del furto sulla sua auto. Mancano le chiavi di casa e con un cattivo presentimento si appresta a raggiungere l'abitazione. Che, infatti, è stata ripulita.

Leggi di più su L'Eco in edicola mercoledì 2 marzo

a.ceresoli

© riproduzione riservata