Mercoledì 09 Marzo 2011

Nuova risonanza
a Treviglio

Un servizio sostitutivo di risonanza magnetica mobile sta assicurando la continuità delle prestazioni per i ricoverati dell'azienda ospedaliera di Treviglio dove nel reparto di Radiologia si sta lavorando per installare un nuovo macchinario.

La sostituzione dell'apparecchiatura comporta un fermo macchina molto prolungato stimato intorno alle sei settimane. Questi tempi di ristrutturazione sono necessari per consentire due delicate operazioni:  la sostituzione del magnete che costituisce il nucleo centrale dell'apparecchiatura e la ricostruzione della gabbia di Faraday, sistema collocato attorno alla diagnostica, a protezione dell'elevato campo elettromagnetico generato dal magnete di cui è dotata la risonanza magnetica.

In questo periodo l'Azienda Ospedaliera - per tutta la durata dei lavori e sino all'entrata in funzione del nuovo apparecchio - mantiene comunque l'attività assicurando la continuità delle prestazioni in favore dei ricoverati, tramite un servizio sostitutivo di Risonanza Magnetica mobile, collocata su un camion posizionato nelle vicinanze della Radiologia.

Il costo complessivo di questa operazione di ammodernamento del parco macchine della Radiologia Diagnostica ha comportato un investimento di circa 1.200.000 euro.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata