Mercoledì 16 Marzo 2011

«Soffocato» dal fumo a Lallio
Tutti salvi in soli quattro minuti

Il dipendente, soffocato dal fumo, è stato portato in salvo e l'incendio è stato circoscritto, mettendo tutti in salvo in soli quattro minuti. È il risultato «record» messo a segno all'azienda chimica Chryso di Lallio. Fortunatamente era solo una simulazione di incidente.

Un'esercitazione insomma, che si è svolta - come ogni anni da tre anni - nell'azienda di via Madonna, non lontano dal casello autostradale di Dalmine. La Chryso di Lallio fornisce sostanze chimiche per l'edilizia: è stato simulato un incendio in un laboratorio di calcestruzzo, con presenza di denso fumo.

Un dipendente è rimasto intrappolato: scattato l'allarme, sono subito intervenute le squadre di sicurezza e l'uomo è stato recuperato e portato all'aperto. Qui si erano radunati anche gli altri dipendenti, mentre le squadre antincendio sono rientrate e hanno circoscritto le fiamme, in attesa dell'arrivo dei pompieri.

Tutto si è svolto nel tempo record di 4 minuti. Anche altre fabbriche del gruppo del quale fa parte la Chryso di Lallio hanno eseguito in altre zone una simulazione simile, più lunga e complessa nelle strutture più grandi. Un modo per tenersi allenati e non correre rischi in caso di una vera emergenza.

r.clemente

© riproduzione riservata