Domenica 20 Marzo 2011

Il 3 aprile sfilata
di Mezzaquaresima

A finire abbrustolito, quest'anno, sarà il complesso di Sant'Agata. E il fuoco, puntualizzano da piazza Pontida, non servirà a distruggere, bensì a ravvivare la memoria su un progetto mai realizzato a causa di lentezze burocratiche e istituzionali. Il tradizionale «rasgamènt de la ègia», diventato negli anni un atto simbolico di vera e propria denuncia, anche quest'anno, quindi, chiuderà la sfilata di mezza Quaresima, prevista il prossimo 3 aprile.

Il calendario è ricco di iniziative: la giornata si aprirà alle 10 del mattino con l'inaugurazione, in piazza Pontida, della mostra dei bozzetti «Egia 2011» realizzati dagli studenti della Scuola d'Arte Andrea Fantoni che, fino alle 12, saranno presenti per illustrare i loro lavori al pubblico. Dalle 10 alle 14 è previsto l'ammassamento dei carri e dei gruppi in piazza Marconi (nel piazzale Ff.Ss. – autolinee) e nelle vie Bonomelli e Bono. La sfilata avrà inizio alle 15 e seguirà un percorso collaudato nel corso degli anni: dopo la partenza all'inizio di viale Papa Giovanni XXIII, la sfilata si snoderà lungo via Paleocapa, via Quarenghi, via Spaventa, via Tiraboschi, Porta Nuova, piazza Matteotti, via XX Settembre, Piazza Pontida, per poi sciogliersi in via Moroni, all'angolo con via Previtali.

Alle 18 si ritornerà in piazza Pontida per un spettacolo di intrattenimento, seguito alle 18.30 dalla cerimonia di premiazione della mostra di bozzetti «Ègia 2011» degli alunni della scuola Fantoni, dalla tradizionale lettura del «Testamènt de la Ègia» e dalle premiazioni dei carri da parte del Duca Lìber Prim del Ducato di Piazza Pontida, il quale consegnerà rispettivamente il 1°, 2°, 3° e 4° premio ai carri e ai gruppi classificati; è prevista inoltre una targa quale «Premio Fantasia» ed una targa quale «Premio Speciale della Giuria». E alle 19, come di consueto, verrà chiusa la manifestazione con il tradizionale «rasgamènt de la ègia». Per prendere visione del regolamento e avere informazioni sulle modalità di partecipazione visitare il sito www.ducatodipiazzapontida.it.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata