Giovedì 31 Marzo 2011

Gru cade con artigiano all'interno
errata manovra, ferito un 49enne

Forse un'errata manovra è alla base dell'incidente che ha fatto rovesciare in avanti un'autogru con cestello: all'interno c'era un artigiano edile che, nell'ultimo tratto della caduta, è stato sbalzato all'esterno. L'uomo ha picchiato la testa, ma non sarebbe grave.

Tutto è accaduto intorno alle 15 di giovedì ad Azzano San Paolo: l'allarme è arrivato subito, e sul posto il 118 ha inviato subito i mezzi di soccorso. Secondo una prima ricostruzione fatta dai carabinieri e dai tecnici dell'Asl, l'artigiano era nel cestello di un mezzo munito di gru ed era intento a riparare, da solo, il tetto di una palazzina di via Roma, nel centro di Azzano.

Era salito con il cestello che lui stesso manovrava. All'improvviso, forse per una manovra errata o per un difetto di ancoraggio, la gru ha cominciato a inclinarsi, sollevando i cingoli del mezzo su cui è montata.

Il cestello con l'artigiano è scivolato verso il basso e, nell'ultimo tratto, l'uomo - 49 anni di Urgnano - è stato sbalzato all'esterno, cadendo a terra. I soccorritori hanno prestato sul posto i primi soccorsi, poi hanno trasportato il ferito, con un trauma cranico, al pronto soccorso deigli Ospedali Riuniti di Bergamo.

Secondo i primi accertamenti l'artigiano è rimasto sempre cosciente, e le sue condizioni non sarebbero preoccupanti.

r.clemente

© riproduzione riservata