Martedì 19 Aprile 2011

Il Comune celebra il 25 Aprile
Visite ai luoghi della Resistenza

Lunedì 25 Aprile si celebra il 66° anniversario della Liberazione.Nell'occasione il sindaco Franco Tentorio presiederà una commemorazione che inizierà alle 8.45 al cimitero civico, in particolare al Campo dei Caduti per la Libertà, dove saranno deposte corone d'alloro e sarà celebrata la S. Messa.

Alle 9.45 in Rocca la deposizione di corone d'alloro alle lapidi che ricordano i Caduti per la Libertà e i Caduti nei Campi di Concentramento e al monumento ai Caduti della Divisione Legnano e dell' Esercito di Liberazione Italiano 1943-1945. Alle 10 in Piazzale Marconi (antistante la stazione ferroviaria) si avrà il concentramento dei partecipanti al corteo.

Il programma proseguirà alle 10.15 con la partenza del corteo che si snoderà lungo Viale Papa Giovanni XXIII, con arrivo in Piazza Vittorio Veneto. Alle 10.45 l'omaggio delle autorità e delle rappresentanze alla Torre dei Caduti e al Monumento al Partigiano, con deposizione di corone d'alloro. Qui si terrà un intervento della dott.ssa Marcella Messina “La liberazione oggi: uno sguardo di genere”. Un discorso celebrativo dell'Anniversario della Liberazione sarà tenuto dall'avv. Carlo Salvioni, Presidente del Comitato Bergamasco Antifascista.

Nella stessa giornata l'Isrec (Istituto Bergamasco per la Storia della Resistenza e dell'età contemporanea) ha programmato una serie di iniziative «Dal Risorgimento alla Resistenza per ripensare la nostra storia».

Alle 16 a partire dalla sede Isrec Bergamo di Via Tasso, 4, un percorso in città sui luoghi della Resistenza e della memoria del Risorgimento; alle18 nella sede Isrec Bergamo di Via Tasso, 4 interventi dei collaboratori dell'Isrec accompagnati da canzoni a cura di Araucaìma Teater; alle 21 all'Auditorium in P.zza della Libertà proiezione del film “Achtung! Banditi!” di Carlo Lizzani, in collaborazione con Lab 80.

Palazzo Frizzoni sarà aperto nel pomeriggio del 25 Aprile per le consuete visite guidate alle 15,30 e 17,30, alla presenza del presidente del Consiglio comunale, Guglielmo Redondi.

e.roncalli

© riproduzione riservata