Venerdì 06 Maggio 2011

Sì al parco ecologico sud
ma forse ospiterà lo stadio

Il parco agricolo ecologico a sud di Bergamo si farà, ma forse bisognerà trovare spazio anche per lo stadio. L'assessore all'Ambiente Massimo Bandera si è preso l'impegno di realizzare il parco, ma 350mila metri quadri di campagna potrebbero venire utilizzati per il nuovo stadio «se mai si farà».

L'opposizione polemizza: «35 ettari di campagna da sacrificare per lo stadio non sono pochi: il centrodestra faccia chiarezza al suo interno e coinvolga dei cittadini». Nella stessa maggioranza c'è incertezza sulla zona scelta per il nuovo stadio: per il sindaco Franco Tentorio «è un grande sogno», ma l'assessore comunale Leonio Callioni e l'assessore regionale Marcello Raimondi hanno espresso la loro contrarietà.

Per l'opposizione la zona non è adatta a ospitare lo stadio: «La stessa Provincia definisce le aree interessate di alto valore ambientale, corridoio ecologico interessato dal vecchio alveo del torrente Morla, e le inserisce pure nella categorie delle zone necessarie a preservare il cono visuale su Bergamo Alta dalla pianura». I consiglieri del Pd e di tutta l'opposizione accusano la Giunta Tentorio di aver scelto «proprio la zona con maggiori criticità ecologiche ed ambientali», anche perché le infrastrutture necessarie per uno stadio moderno renderebbero necessario il sacrificio di altri ettari di campagna.

m.marzulli

© riproduzione riservata