Mercoledì 20 Aprile 2005

Val Seriana, tre Comunità montane sono sotto la presidenza dell’Udc

Con la nomina di Bernardo Mignani a presidente della Comunità montana della Valle Seriana, tutte le istituzioni di governo della valle sono oggi sotto la guida dell’Udc. All’Udc appartengono infatti anche Franco Belingheri, presidente della Comunità montana di Scalve, e Lucio Fiorina, presidente della Comunità montana Valle Seriana Superiore. Una nomina, quella di Mignani, che ha suscitato le ire di Marco Pagnoncelli, coordinatore provinciale di Forza Italia. «Il nuovo presidente - ha detto - è stato eletto con i voti di due appartenenti a Forza Italia. Poiché la coerenza è alla base della politica seria, saranno espulsi dal partito come prevede lo statuto».

Mignani ha ottenuto 31 voti, mentre il suo concorrente Anselmo Stefano Dentella ne ha raccolti 25; due gli astenuti e due gli assenti. Mignani era il candidato del Gruppo civico di impegno politico: ha avuto la meglio su Dentella, che era subentrato a Morlotti alla testa della lista coalizzata di Lega Nord, Forza Italia, Indipendenti e che aveva presentato un programma nella massima parte identico a quello di Morlotti (che nel frattempo aveva rinunciato alla candidatura).

L’elezione di Mignani è avvenuta al secondo tentativo: il primo, il 3 marzo, lo aveva visto contrapposto al presidente uscente Giovanni Morlotti ed era fallito di poco. «Spero - ha commentato Mignani - che la parte soccombente non punti a questioni personalistiche verso chi ha aderito al gruppo civico ma dia un contributo democratico per la crescita della Comunità montana». Ma le parole di Pagnoncelli ora aprono nuovi scenari.

(20/04/2005)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags