Lunedì 06 Giugno 2011

Era caduto domenica in un dirupo
È morto il 46enne Matteo Rampa

È morto nella notte tra domenica 5 e lunedì 6 giugno all'ospedale di Seriate Matteo Rampa, il geometra che nella mattinata di domenica è rimasto coinvolto in un grave incidente stradale a Olmo al Brembo. L'uomo, 46 anni residente a Bergamo, stava rientrando a Piazzatorre dopo una serata trascorsa con gli amici in discoteca. Lungo la strada, però, con la sua auto è finito fuori strada, in una scarpata, dopo aver abbattuto il muretto di protezione. Ricoverato in prognosi riservata al «Bolognini» di Seriate, è deceduto intorno alle 23 a causa dei gravi traumi riportati nella caduta.

Il 46enne aveva deciso di trascorrere il ponte del 2 giugno nella casa di villeggiatura della sua famiglia, a Piazzatorre. Verso le 4 di domenica mattina la compagnia con cui si trovava è uscita dal «Gatto Nero» di Piazza Brembana e si è congedata. Il geometra è salito sulla sua Punto e si è messo in marcia per Piazzatorre. Poche centinaia di metri dopo, all'altezza della località Colle degli Spini, l'uscita di strada. Ad accorgersi dell'accaduto è stato solo più tardi, verso le 9, un automobilista di passaggio, che notando il muretto distrutto si è fermato e ha scorto l'auto nel dirupo. Il passante ha quindi dato l'allarme: sul posto i carabinieri di Piazza Brembana, la Croce rossa medicalizzata operativa a San Giovanni Bianco, i vigili del fuoco di Zogno e l'elisoccorso. I pompieri si sono calati per otto metri nella scarpata per recuperare l'uomo. Dopo le prime cure il ferito è stato caricato sul velivolo e trasportato d'urgenza a Seriate.

Da una prima ricostruzione la Punto avrebbe invaso la corsia opposta e abbattuto il muro di protezione, scivolando nella boscaglia sottostante. Ancora da verificare le cause dell'incidente, al vaglio dei carabinieri. Matteo Rampa, figlio unico, lavorava come geometra insieme al padre, che è ingegnere. Da molti anni la famiglia frequenta la valle.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata