Domenica 12 Giugno 2011

Finisce contro un bus ad Arzago
Ancora gravissimo il 38enne

Si è scontrato frontalmente con un autobus mentre viaggiava sulla Rivoltana, ad Arzago d'Adda, sabato sera 11 giugno. Un 38enne residente ad Arzago, G. A., è ricoverato in condizioni disperate all'ospedale di Treviglio. L'incidente si è verificato poco dopo le 22: il giovane su una Fiat Punto stava viaggiando verso Agnadello, nel Cremasco, mentre dalla direzione opposta proveniva un pullman con una trentina di pellegrini di ritorno da San Giovanni Rotondo.

Secondo una prima ricostruzione, effettuata dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Treviglio, il conducente della Punto stava effettuando un sorpasso quando si è accorto troppo tardi dell'arrivo dell'autobus. Sull'asfalto c'è il segno di una lunga frenata: l'automobilista probabilmente ha cercato di rientrare sulla sua corsia ma non è riuscito a evitare l'impatto. L'urto è stato molto violento e la parte anteriore della Punto si è schiacciata contro il bus, intrappolando il giovane automobilista che ha riportato ferite gravissime. Illesi il conducente e la trentina di passeggeri del pullman della ditta «Maschi» che stava tornando ad Arzago dopo un viaggio al Santuario di Padre Pio a San Giovanni Rotondo, in Puglia. Solo una donna è rimasta leggeremente contusa. Le condizioni dell'automobilista sono invece sembrate subito gravissime. Ha perso conoscenza e non si è più ripreso.

L'allarme al 118 è scattato immediatamente: sul posto sono state inviate due automediche e un'ambulanza. Due squadre di vigili del fuoco del distaccamento di Treviglio hanno estratto il giovane di Arzago che è stato intubato dal medico rianimatore e trasportato all'ospedale di Treviglio. La prognosi è riservata ed è in pericolo di vita. Per i rilievi sono intervenuti i carabinieri, mentre una pattuglia della polizia locale di Arzago ha provveduto a regolare la viabilità.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata