Lunedì 01 Agosto 2011

Calderoli a Cenate Sotto:
«Le spese le ho tagliate io»

Sul tema molto sentito dei compensi d'oro dei politici è intervenuto domenica sara 31 luglio il ministro della semplificazione Roberto Calderoli, presente alla festa della Lega a Cenate Sotto: «Da cinque anni è stato bloccato l'adeguamento dello stipendio dei parlamentari. Ho tagliato 25 mila posti di consiglieri comunali e circoscrizionali, 7 mila assessori e 3.500 enti inutili. Credo che il mio fiore all'occhiello sia stato il taglio delle pensioni d'oro».

Calderoli ha commentato la rinuncia del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano all'aumento delle spese del Quirinale. «Oggi vedo che ciascun soggetto istituzionale dice: ci siamo tagliati le spese. Eh no! Le ho tagliate io con la legge che agisce attraverso la leva fiscale, e la leva fiscale agisce anche sugli organi costituzionali, senza che nessuno debba scegliere alcunchè. Diversamente - ha concluso Calderoli - non avrebbero tagliato niente».

Su Tremonti, Calderoli ha sottolineato: «Il ministro dell'Economia in questi tre anni ha fatto un lavoro incredibile. È evidente che oggi si trovi a lavorare su un campo che non è il suo, quello del gossip e delle intercettazioni. Io gli suggerisco non un atteggiamento difensivo, perché non ha nulla da cui difendersi»

m.sanfilippo

© riproduzione riservata