Domenica 28 Agosto 2011

Il martirio di Sant'Alessandro
6 mila persone in centro città

È stato un successo lo spettacolo organizzato dal Comune di Bergamo per la festa di Sant'Alessandro. Ben 6 mila persone hanno riempito il centro città per assistere alla rivisitazione storica che ha visto come protagonisti numerosi bergamaschi.

La manifestazione, alla sua seconda edizione, ha preso il via alle 17 dalla chiesa di Sant'Alessandro della Croce in via Pignolo e si è conclusa alla chiesa di Sant'Alessandro in Colonna. Una folla di persone ha applaudito lo spettacolo e gli attori con, in particolare, grande ressa in piazza Matteotti, dove sul palco era previsto il processo e la condanna a morte di Alessandro, con il coinvolgimento del pubblico. Tra la gente anche il sindaco di Bergamo Franco Tentorio e l'assessore alla Cultura Claudia Sartirani che hanno seguito passo dopo passo la rievocazione.

In serata una processione religiosa tra lo stesso edificio e il Duomo, alla presenza del vescovo Francesco Beschi. Alle 21 il saluto dei rappresentanti delle istituzioni con l'assegnazione di due borse di studio - messe a disposizione dalla Mia e intitolate a Sant'Alessandro - a studenti dell'Università di Bergamo che si siano distinti  per particolari meriti nelle discipline scientifiche e umanistiche.
A seguire una degustazione gastronomica della speciale torta di Sant'Alessandro, brindisi con vino intitolato ancora al patrono, uno spettacolo di particolari illuminazioni nell'ambito di «Notti di luce». Alle 23 la chiusura dei festeggiamenti con i fuochi d'artificio alla Fara.                                   

fa.tinaglia

© riproduzione riservata