Giovedì 01 Settembre 2011

Colognola, i ladri di rame
rischiano di restare fulminati

Hanno rischiato davvero parecchio, addirittura di morire fulminati, i ladri che martedì hanno portato via duecento metri di cavi in rame da un cantiere edile di Colognola. I cavi, infatti, erano già collegati alla rete elettrica e, proprio per evitare il distacco e la possibilità che qualcuno si accorgesse di quello che stava accadendo, i ladri hanno allestito un cavallotto temporaneo, praticamente per non interrompere l'erogazione dell'energia elettrica.

Una procedura piuttosto complessa e molto rischiosa, se non si è pratici del mestiere: chi ha agito martedì era dunque un esperto del settore dell'elettricità e aveva pianificato nel dettaglio il colpo.

I ladri, sicuramente almeno due o tre persone, sono entrati in azione nella giornata di martedì in un cantiere edile di via Rampinelli, strada della periferia di Colognola, dove è in corso la realizzazione di un complesso artigianale.

Complessivamente i malviventi hanno portato via dal cantiere circa duecento metri di cavo in rame: si tratta sicuramente di un furto su commissione.

Leggi di più su L'Eco in edicola giovedì 1° settembre

a.ceresoli

© riproduzione riservata