Venerdì 02 Settembre 2011

L'autopsia sul corpo di Andrea
«Stroncato da un malore»

Andrea Leporini non è stato ucciso, ma è morto per un malore. Sono questi gli esiti dell'autopsia eseguita sul corpo del pizzaiolo ventinovenne di Cornalba trovato senza vita il 17 agosto scorso in un bosco dell'isola caraibica di Sint Maarten.

Dall'esame – eseguito martedì 23 agosto e i cui risultati sono stati resi noti ieri – sono emerse due certezze: che Andrea non è morto per cause violente e che è stato ucciso invece da un malore. Resta l'incognita se a provocare la morte sia stata una causa naturale: per saperlo si dovranno attendere ancora diverse settimane – forse mesi –, visto che sarà necessario aspettare l'esito degli esami di laboratorio che verranno effettuati sui campioni organici prelevati nel corso dell'autopsia sull'isola e inviati in Olanda.

Al momento sulla causa delle morte, quindi, si possono solo avanzare ipotesi – che tali restano, fino alla conferma scientifica con gli esami – degli stessi inquirenti dell'isola, che hanno aperto un'inchiesta sulla morte del bergamasco.

La zona dove Andrea Leporini è stato trovato senza vita è solitamente frequentata da spacciatori e tossicodipendenti.

Leggi di più su L'Eco in edicola venerdì 2 settembre

a.ceresoli

© riproduzione riservata