Lunedì 05 Settembre 2011

Foresto, ordigno rudimentale
contro la casa di un imprenditore

Un rudimentale ordigno è stato lanciato nella notte tra domenica e lunedì contro la casa di un imprenditore 60enne di Foresto Sparso, di origini calabresi e impegnato nel settore edile. La deflagrazione ha causato danni all'abitazione dell'uomo e ha provocato un principio di incendio subito domato dall'imprenditore stesso.

L'episodio - sul quale stanno indagando i  carabinieri di Sarnico, che sospettano un'azione intimidatoria - si è verificato attorno alle 2 di lunedì. L'imprenditore stava dormendo nella sua abitazione, lungo la strada che porta a San Giovanni delle Formiche, quando ha avvertito il botto.

Precipitatosi all'esterno ha visto le fiamme che in qualche modo ha subito spento. Nonostante i danni, l'abitazione risulta agibile, come dichiarato dai vigili del fuoco intervenuti sul posto.

Ancora tutti da chiarire i motivi del gesto dei malviventi. Anni fa l'imprenditore era rimasto coinvolto, seppure con un ruolo defilato, nella maxi inchiesta «Nduja» sulle infiltrazioni della 'ndrangheta calabrese nella Bergamasca e nel Bresciano. Proprio quest'anno in Cassazione era stato assolto dalle accuse.

Leggi di più su L'Eco in edicola martedì 6 settembre

e.roncalli

© riproduzione riservata