Mercoledì 21 Settembre 2011

Scuola, riapre in Provveditorato
lo Sportello genitori per i genitori

È ricominciata la scuola e anche le associazioni di genitori riprendono la loro attività a supporto della rappresentanza. Sabato 24 settembre riapre, dopo la pausa estiva, lo Sportello genitori per i genitori all'Ufficio scolastico territoriale di Bergamo (ex Provveditorato agli Studi – www.istruzione.lombardia.it/bergamo), in via Pradello 12, a Bergamo.

È la quarta edizione dopo l'entrata a regime nell'anno scolastico 2008/2009. Resterà aperto ogni sabato mattina in periodo scolastico, dalle 9.30 alle 11.30, negli spazi dell'Ufficio relazioni con il pubblico dell'Ufficio Scolastico.

Il calendario: 24 settembre; 8, 15, 22, 29 ottobre; 5, 12, 19, 26 novembre; 3, 10 e 17 dicembre 2011; 14, 21, 28 gennaio; 4, 11, 18, 25 febbraio; 3, 10, 17, 24, 31 marzo; 14, 21, 28 aprile; 5, 12, 19 e 26 maggio 2012.

Lo Sportello genitori per i genitori, esperienza tra le prime in Italia, viene organizzato e gestito dal FoPAGS - il Forum che riunisce a livello provinciale Associazione Italiana Genitori (Age), Associazione Genitori Scuole Cattoliche (Agesc), Coordinamento Genitori Democratici (Cgd) –, dal Coordinamento delle Associazioni e dei Comitati Genitori delle scuole superiori della provincia di Bergamo (Coor.Co.Ge.), e dall'Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo.

L'esperienza dello Sportello è collegata a un progetto più ampio proposto dal Gruppo per la collaborazione tra scuola e famiglie: il FoPAGS (Age, Agesc, Cgd), il Coor.Co.Ge., l'Associazione Genitori e Scuola (GeS), l'Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo. Il gruppo collabora con il Centro Incontra per la Genitorialità del Comune e della Provincia di Bergamo e con il Movimento educativo diritto allo studio (Medas).

«Lo Sportello costituisce un importante punto di riferimento informativo e di consulenza dei genitori per i genitori con figli a scuola - dichiara Patrizia Graziani, dirigente dell'Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo (ex Provveditorato agli Studi) –. L'esperienza della rappresentanza dei genitori della scuola è positiva e capace di aggregare nel nostro territorio molte energie. La partnership educativa tra le scuole e le famiglie dei nostri studenti assume un ruolo determinante per la crescita positiva delle giovani generazioni e per migliorare la proposta educativa e formativa della scuola. Lo stile di questa collaborazione è improntato all'assunzione di responsabilità per trovare risposte e soluzioni condivise».

r.clemente

© riproduzione riservata