Martedì 27 Settembre 2011

Palafrizzoni, bilancio da equilibristi
I tagli «avvicinano» la tassa sui turisti

La tassa sui turisti? Sempre più probabile. La vendita delle azioni di A2a? Quasi una certezza. Dopo i numeri resi noti lunedì sera dal sindaco Franco Tentorio per riassumere l'impatto che le manovre estive avranno sul bilancio comunale il prossimo anno, c'è poco da stare allegri.

Tanto per dare l'idea: ulteriori tagli sui trasferimenti dello Stato per 2,6 milioni di euro (da sommare ai 3,9 del 2011) e un inasprimento del patto di stabilità quantificabile in un saldo attivo che alla fine dovrà essere di almeno 12 milioni di euro, ovvero sette in meno da spendere nel 2012.

Per la prima volta dopo moltissimi anni, Palafrizzoni, proprio con le variazioni di bilancio approvate lunedì, ha dovuto ricorrere all'avanzo di amministrazione per far fronte al disavanzo di parte corrente: 1,3 milioni di euro che, assieme ai 6 milioni di oneri di urbanizzazione, hanno coperto un deficit di 7,3 milioni di euro.
 
Dure le opposizioni. «Con un bilancio come questo – sottolinea Enrico Fusi, della Lista Bruni – abbiamo il dovere di porci in maniera chiara e trasparente di fronte alla città. Non si può sottovalutare la gravità della situazione; bisogna intervenire con un'iniziativa straordinaria che coinvolga l'intero consiglio sugli investimenti e le spese da affrontare». «Sono ben lieto – replica il sindaco Franco Tentorio – di accettare l'invito per un confronto aperto e costruttivo tra maggioranza e opposizione».

La maggioranza incassa il via libera agli equilibri (contrarie le opposizioni, astenuti Mazzoleni e Vertova), mentre martedì in programma c'è via Autostrada. La prima seduta effettiva del consiglio con il nuovo vice presidente Marco Brembilla subentrato ieri alla collega Fiorenza Varinelli.

Leggi di più su L'Eco in edicola martedì 27 settembre

a.ceresoli

© riproduzione riservata