Martedì 20 Dicembre 2011

Alta velocità, due nuovi appalti
per strade e binari fino a Brescia

Strade e binari. Due elementi indispensabili per la linea ferroviaria ad Alta velocità. Opera che è tornata a correre dopo che il Fondo infrastrutture ha riservato 919,05 milioni per il secondo lotto della linea Treviglio-Brescia. Ma la luce verde adesso arriva anche dal Comitato interministeriale per la programmazione economica che ha sbloccato i fondi necessari per avviare due gare d'appalto collegate alla realizzazione della nuova linea ferroviaria ad alta velocità/capacità tra Treviglio e Brescia.

La prima gara riguarda interventi sulla viabilità dei paesi che si trovano sul tracciato di 39 chilometri di nuova linea tra Treviglio e Brescia, o comunque di comuni non toccati direttamente dai nuovi binari della Tav, ma inseriti negli accordi per la costruzione di una nuova rete stradale legata alla Brebemi.

La seconda gara riguarda invece la progettazione e la realizzazione dei binari dalla nuova linea fino ad entrare nella stazione di Brescia. Ci sarà poi la costruzione dell'interconnessione chiamata Brescia Ovest lunga 12 chilometri. L'altra interconnessione, nella tratta tra Milano e Brescia, sarà quella di Treviglio.

Il primo bando di gara è quello che tocca il territorio bergamasco perché il Consorzio Cepav Due incaricato di realizzare la nuova linea, ha deciso di appaltare lavori per 116,7 milioni di euro. Questo bando di gara scadrà il 5 gennaio e vedrà l'assegnazione di opere civili e stradali nei comuni di Antegnate, Covo, Bariano e Romano con la realizzazione di tangenziali, raccordi stradali di connessione alla Brebemi e altre opere, come le ciclopedonali.

Leggi di più su L'Eco di martedì 20 dicembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata