Giovedì 29 Dicembre 2011

Erano fidanzati da sette mesi
Valentina abitava a Colzate

Pancrazio Calì, per gli amici «Pank», e Valentina Mitro, che abitava a Colzate, i due giovani morti a causa del tragico incidente di mercoledì 28 dicembre in via Angelo Mai, erano fidanzati da 7 mesi e avrebbero trascorso il Capodanno insieme al «Nikita».

Il giorno dopo emergono tanti, nuovi particolari sui due ragazzi che ieri sera si sono scontrati in scooter con un'auto: Pancrazio è morto sul colpo, mentre Valentina è spirata ai Riuniti giovedì mattina dopo un'operazione alla testa. Le sue condizioni erano disperate.

«Pank», originario di Canicattì (provincia di Caltanissetta, in Sicilia), era arrivato nella Bergamasca con la famiglia nel 2008 e, prima di trasferirsi ad Azzano San Paolo (risiedeva in via Trento), aveva abitato proprio in via Mai, la strada dove ha incontrato la morte.

Pancrazio, che per un anno era stato studente al liceo «Lussana», frequentava la 5ª A dell'istituto «Guido Galli» di Bergamo e nel 2012 avrebbe conseguito il diploma di tecnico nella gestione aziendale. Il 19enne aveva una sola, grande passione: la moto. Gli amici, molti di loro sono di Monterosso e hanno domandato ai familiari che il funerale sia celebrato proprio nel quartiere, l'hanno definito come un ragazzo tranquillo e più maturo della sua età, ligio al dovere, che non aveva vizi, anzi, invitava gli amici a non bere, ed era attento agli altri.

Valentina, 17enne, abitava a Erbusco, nel Bresciano, ma soltanto da un anno e mezzo, in precedenza risiedeva a Colzate, in Valle Seriana, e proprio per questo motivo frequentava le magistrali al «Secco Suardo», a pochi metri dall'incrocio tra via Mai e via Foro Boario risultatole fatale.

Pancrazio e Valentina erano fidanzati da sette mesi, un rapporto che era nato come amicizia e si era tramutato in amore. I due erano innamoratisimi. «Pank» e Valentina avevano trascorso il Natale a casa, ma avrebbero salutato il 2012 insieme al «Nikita».
 

m.sanfilippo

© riproduzione riservata