Mercoledì 25 Gennaio 2012

C'è ancora un mese di saldi
Negativo il bilancio dei commercianti

Alla fine dei saldi invernali manca ancora un mese, ma dopo l'avvio incoraggiante dei primi giorni, per l'ennesima volta non sono riusciti a decollare. È tutt'altro che positivo il primo bilancio delle associazioni di categoria sull'andamento dei saldi nella Bergamasca: le casse dei negozianti – a livello globale rispetto a un anno fa – si sono svuotate del 15%. Dopo un Natale molto difficile, insomma, non si è assolutamente recuperato terreno.

L'ultima volta che i saldi sono andati bene nella Bergamasca bisogna risalire a due anni fa esatti: le vendite di fine stagione, a fine febbraio 2010, avevano incassato il 5% in più rispetto all'anno prima. Da quel momento in poi le vetrine con i prezzi scontati non sono riuscite più a fare la differenza. La nostra provincia in Lombardia primeggia per spesa di ogni nucleo familiare destinata ai capi d'abbigliamento ma si tratta di una cifra, mediamente di circa 200 euro, che negli ultimi cinque anni è diminuita di un terzo abbondante. Su calzature e vestiti – confermano tantissimi negozianti – si è tagliato molto.

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 25 gennaio

fa.tinaglia

© riproduzione riservata