Giovedì 29 Marzo 2012

Troppi piccioni a Comun Nuovo
Multe a chi dà loro da mangiare

Comun Nuovo dichiara guerra ai piccioni, la cui eccessiva presenza sta creando nel paese problemi di natura igienico-sanitaria. Il sindaco Dante Cortinovis ha emesso un'ordinanza con cui istituisce in paese il divieto di dar loro da mangiare, «e più in generale a tutta la popolazione aviaria».

Che a nessuno quindi venga in mente di gettare in strada anche delle semplici briciole di pane. Se colto in flagrante dalla polizia locale, rischia una pesante sanzione: fra i 25 e i 150 euro.

Si fa sul serio quindi, anche perché gli escrementi dei piccioni non stanno creando solo problemi igienico-sanitari in paese. Dalla Olmo di via Spirano 3, azienda specializzata nella produzione di poliuretano espanso (utilizzato per imbottiture di vario genere) sono arrivate al Comune diverse segnalazioni sui problemi causati alla produzione dai piccioni che si introducono nei capannoni.

Nell'ordinanza il primo cittadino ha quindi dato all'azienda un'autorizzazione temporanea a catturarli. Tutti comunque in paese sono chiamati a fare la loro parte per risolvere il problema. Nell'ordinanza non solo si fa divieto di «fornire alimenti ai piccioni e, in generale, a tutta la popolazione aviaria, oltre che abbandonare cibo in siti accessibili a questi animali, al di fuori delle forme e del tempi prescritti per il conferimento dei rifiuti».

Tutti i dettagli su L'Eco di Bergamo del 29 marzo

r.clemente

© riproduzione riservata