Domenica 08 Aprile 2012

Ponte, vincita di un milione
No, è un errore della Sisal

Sul monitor della ricevitoria è apparsa una maxi vincita da un milione e centomila euro al nuovo gioco «Eurojackpot» di Sisal. Non credeva ai suoi occhi sabato 7 aprile Matteo Ghilardi, il titolare del Caffè Aroma a Briolo di Ponte San Pietro, in via Raffaello Sanzio. Non ci credeva e a quanto pare ha fatto bene: qualche ora dopo, infatti, ha saputo che c'era stato un errore di trasmissione dei dati da parte di Sisal.

La fortuna non aveva baciato Ponte San Pietro, ma un paese all'altro capo dello stivale: Casarano, in provincia di Lecce. Al bar di Briolo però non si perdono d'animo: la Dea bendata, sono sicuri, dopo lo «scherzo» di ieri prima o poi si fermerà per davvero anche da qui.

Tutto è cominciato poco dopo le 18, quando sul monitor della ricevitoria di via Sanzio è apparsa la comunicazione che un cliente aveva vinto ben 1.146.477,80 euro, il sogno di milioni di italiani soprattutto in questi tempi di crisi.

Appena si è ripreso dalla notizia da capogiro, Matteo Ghilardi, che gestisce il bar con la sorella Anna Maria e la moglie Lisandra Lopez, ha controllato minuziosamente i codici, le ricevute e tutte le indicazioni inviate dalla società Sisal nel bollettino ufficioso: è risultato così che un suo cliente, spendendo solo 2 euro e giocando 7 numeri, venerdì (concorso numero 14 dell'anno) verso le 18,30 era riuscito a centrare tutte le numerose combinazioni.

In serata il colpo di scena. «Per maggiore sicurezza - continua Ghilardi - mi sono messo in contatto con l'agente di zona, che mi ha informato che l'unica grossa vincita del concorso di venerdì era stata messa a segno in provincia di Lecce e che c'era stato un errore nella messaggistica. Ricontrollando il terminale in serata ho visto che in effetti dati erano stati aggiornati: nel mio locale ci sono state sì delle vincite, ma di importi nettamente inferiori».

Leggi di più su L'Eco di domenica 8 aprile

m.sanfilippo

© riproduzione riservata