Venerdì 20 Aprile 2012

A Grumello manca un giudice
Le nuove cause vanno a Bergamo

Manca un giudice civile togato al Tribunale di Grumello del Monte e i contenziosi del settore vanno in apnea. Per far fronte all'emergenza, che è scattata all'inizio di aprile quando il magistrato ha ottenuto il trasferimento, il presidente del Tribunale di Bergamo Ezio Siniscalchi ha firmato un provvedimento per non ingolfare la sede distaccata: tutte le nuove cause civili in arrivo a Grumello, ha stabilito, devono passare alla sede del capoluogo fino a nuovo ordine.

Oltre alle nuove iscrizioni, sono in carico agli uffici di Bergamo anche i ricorsi cautelari, mentre restano a Grumello i contenziosi civili già iscritti, nella speranza che il posto vacante venga coperto al più presto da un altro giudice e si possa portarli avanti senza troppi rinvii.

Nulla cambia invece per il settore penale, che continua la sua normale attività. Il provvedimento si è reso necessario quando il magistrato togato, che era arrivato a Grumello nel 2009 per il settore civile, ha ottenuto il trasferimento a Roma per motivi familiari.

«È una misura d'emergenza – conferma Ezio Siniscalchi – che ho adottato da aprile per far fronte alla situazione creatasi dopo la partenza del giudice togato. Il provvedimento riguarda in particolare le nuove cause, che passano a Bergamo insieme ai ricorsi cautelari».

Tutto su L'Eco di Bergamo del 20 aprile

r.clemente

© riproduzione riservata