Martedì 15 Maggio 2012

Gran risate al Soap Kayak Race
I giapponesi affondano dopo 4 metri

L'emittente televisiva Nippon Tv voleva registrare una tappa speciale della Soap Kayak Race, non una gara qualsiasi ma qualcosa di particolare perchè il programma «Itteq – Sfidiamo il mondo!» è il varietà di viaggi più seguito in Giappone infatti vanta un pubblico di 20.000.000 di spettatori. La popolarità deriva dal fatto che una decina di attori e attrici molto famosi del sol levante partecipano alle gare più curiose e singolari sparse per il mondo.

Dato che la Soap Kayak Race sarà la gara che rappresenterà l'Italia nel mondo lo staff è stato super creativo e così hanno creato la SKR Banzai, una sorta di combianata di 2 giorni dove il vincitore è il team che nelle due giornate di gara avrà percorso più km con la propria canoa di cartone. In particolare hanno abbinato la SKR Jump dove bisogna lanciarsi con la propria canoa da uno scivolo posto su una collina e la SKR Extreme, la regata con le canoe di cartone più lunga al mondo.

Dopo aver selezionato tra decine e decine di team che hanno chiesto di partecipare dopo un duro mese di selezione sono stati scelti per scendere in campo le squadre più adatte per affrontare le prove in particolare erano:
- ITTEQ il team niponico composto dai vip Daisuke Miyagawa e Shunsuke Takei
- I CLANDESTINI vincitori di 2 edisione della SKR - LE VIKINGHE vincitrici della SKR Extreme 2011
- POLISEF KAYAK vincitori di 2 podi d'onore
- CHIOMINNI miglio affondamento 2010
- I RAGAZZI DI JENSKY miglior incagliamento 2011
- STAPPA TEAM new entry
- GASHBRUM new entry

Costruita però una canoa, i giapponesi, appena venerdì hanno varato la barca e sono saliti a bordo, sono naufragati dopo pochi metri. Nella giornata di sabato i team si sono comportati tutti egregiamente infatti ad eccezione sempre del team dei Japan che si è ritirato mentre i Ragazzi di Jensky è stato l'unico team ad affondare dopo aver incagliato l'imbarcazione per ben 5 volte.
Anche il team giapponese, alla fine, è stato premiato: sono riusciti sia nelle prove che durante la gara a affondare nello stesso tratto di fiume. A questo punto una domanda nasce spontane: ma il traduttore che faceva da interprete ha spiegato che la gara era di 4 Km e non di 4 metri?

Per la classifica finale http://digilander.libero.it/soapkayakrace/1_banzai.html

fa.tinaglia

© riproduzione riservata