Martedì 31 Luglio 2012

Zanzara tigre, Bergamo non rischia
Un sito web per il monitoraggio

Sale l'allarme zanzare in Lombardia, complici il caldo intenso e l'umidità, ma la situazione nella Bergamasca pare sotto controllo. A monitorare la presenza della temutissima zanzara tigre (+ 13%) il Meteo Zanzare sviluppato da Vape Foundation, l'organizzazione senza fini di lucro che promuove la ricerca scientifica per sostenere la lotta agli insetti nocivi.

Il servizio, consultabile sul sito www.vapefoundation.org, informa i cittadini sulla presenza delle zanzare con dati aggiornati ogni settimana e per tutta l'estate basterà selezionare la provincia di interesse per scoprire il livello dell'infestazione. Sviluppato in collaborazione con il Professor Giampiero Maracchi, Direttore dell'Istituto di Biometereologia del CNR di Firenze, e con Claudio Venturelli, esperto di Entomologia Urbana e Sanitaria del Dipartimento di Sanità Pubblica di Cesena, il servizio si basa su un modello matematico che incrocia l'andamento stagionale e climatico con le attività e il ciclo biologico delle diverse specie di zanzara. Il modello usa come campione 1 ettaro di terreno rappresentativo del capoluogo di provincia e ne analizza la concentrazione di zanzara tigre.

Per quanto riguarda la Bergamasca, e analizzando i primi giorni di agosto, la situazione nel nostro territorio è buona. Il sito web non evidenzia alcun rischio, con un indice potenziale di infestazione in discesa.


fa.tinaglia

© riproduzione riservata