Giovedì 16 Agosto 2012

Bossi: «Euro e Europa sono falliti
Ora serve l'Europa delle Regioni»

La Lega, l'euro e il referendum. Bossi a tutto campo al comizio di Ferragosto. Il senatur ha lanciato un appello alla Lega a non litigare. Per la prima volta dal 1989 Bossi non ha tenuto il comizio a Pontedilegno ma a Pontida, alla festa che si tiene vicino al famoso pratone dei raduni leghisti.

"Noi non possiamo litigare nella Lega perchè vorrebbe dire aiutare Roma - ha detto mentre il pubblico urlava il suo nome -. Non tollero che per un posto a me o a Maroni ci si metta a litigare. Nella lega io ci sono. Non ho bisogno di titoli. Sono Bossi"

A proposito dell'euro: "Alla fine siamo arrivati al fallimento dell'Europa e dell'euro, non c'è nessun complotto da parte della banca federale americana e inglese. La Lega disse che l'euro sarebbe fallito. Ci sono Stati con grandi debiti: somma debito a debito ed è chiaro che non sarebbe durato. Due sono i problemi: la Grecia e la Magna Grecia".

Bossi ha poi parlato della legge elettorale con Silvio Berlusconi e Pier Luigi Bersani dicendo loro che la Lega non è disposta a fare da capro espiatorio. Il senatur ha spiegato di aver chiamato Berlusconi: "gli ho detto: hai presentato un disegno di legge elettorale che danneggia assai la Lega, ma sei matto?".

Una delle preoccupazioni del Carroccio è che si faccia una legge in cui il computo dei voti viene fatto a livello nazionale e non per regione, dato che il partito, per ammissione del suo stesso presidente, non prende un voto al Sud.

Da ultimo una riflessione sui referendum: "Tutti i referendum sono utili". Per il senatur, però, la vera soluzione è "l'Europa delle regioni". "L'Europa è fallita - ha detto - Anche l'Italia è fallita e l'alternativa sono le regioni".

e.roncalli

© riproduzione riservata