Lunedì 24 Settembre 2012

Forse è morto precipitando:
c'è un orso in meno sulle Orobie

C'è un orso in meno sulle Orobie. Lo hanno trovato morto nei boschi della Val Sedornia, nel comune di Gandellino, intorno ai 1950 metri di quota, in località Calvera. La scoperta è stata fatta sabato mattina un cacciatore a spasso con il cane.

Ha scorto una carcassa di un animale di grandi dimensioni: ha chiamato la polizia provinciale, che ha inviato sul posto una pattuglia del nucleo ittico venatorio. I resti, in avanzato stato di decomposizione, da subito hanno fatto pensare a un orso. Pelo, zampe e cranio erano evidentemente di un plantigrado.

I resti sono stati quindi raccolti e portati all'istituto zooprofilattico sperimentale di Bergamo e alcuni tessuti destinati a Bologna, all'Ispra, per l'esame genetico.

Con il test del Dna si potrà infatti stabilire con esattezza di quale esemplare si tratti, visto che tutti gli individui sono noti e ben schedati. Non dovrebbe essere un orso classificato come problematico, non è stato infatti trovato il radiocollare.

Da un primo esame sembra che si possa asserire che il mammifero, un maschio, sia morto in primavera e probabilmente per cause naturali. Da come è stato trovata la carcassa, in un canalone, potrebbe essere precipitato.

Tutto su L'Eco di Bergamo del 24 settembre

r.clemente

© riproduzione riservata