Martedì 25 Settembre 2012

Maltempo, danni un po' ovunque
Disagi soprattutto in Valle Imagna

Una vera e propria bomba d'acqua quella abbattutasi lunedì, verso le 15, sulla nostra provincia. I principali danni si sono avuti tra la Valle Brembana, nella zona di Brembilla-Clanezzo-Blello e la Valle Imagna, tra Sant'Omobono e Valsecca. Qualche disagio a Zogno e San Pellegrino.  Anche in città si sono verificati problemi, con numerose chiamate ai vigili del fuoco che hanno effettuato una ventina di interventi per allagamenti in cantine e garage.

A Sant'Omobono la pioggia ha rovinato il tratto di strada provinciale – via alle Fonti – a Mazzoleni, recentemente riparato da Uniacque. L'acqua è fuoriuscita ancora dai tombini che non sono riusciti a contenere la furia del nubifragio.  A causa del maltempo è scoppiata ancora la fognatura, di conseguenza i tombini sono saltati lasciando delle grosse buche sul lato destro della strada a scendere, dalla frazione di Mazzoleni verso Selino Basso. A causa del nubifragio, un tratto di strada è stato invaso da sassi, pietre e terriccio.

Danni per il maltempo sono stati registrati anche a Blello, al confine tra Valle Imagna e Valle Brembana. In località Brevieno, a causa del temporale, un tratto di sentiero che porta alle stalle e alle baite è franato.

Qualche disagio, per il nubifragio di lunedì pomeriggio, anche a Brembilla, nella frazione di Laxolo. Il torrente coperto che scende dalla frazione è esondato allagando due box e il magazzino di un'azienda.

A Zogno i vigili del fuoco sono intervenuti per un allagamento in via Locatelli, mentre a San Pellegrino hanno dovuto intervenire per una pianta pericolante, poi caduta sulla provinciale.

Leggi di più su L'Eco in edicola martedì 25 settembre

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags