Martedì 31 Agosto 2004

Velocità elevata in via Zanica e sulla statale MI-CR Ritirate le patenti a quattro giovani bergamaschi

Auto sequestrate, patenti ritirate e denuncia alla Procura per essere stati colti a sfrecciare a forte velocità in un centro abitato. È costata cara a due amici ventenni, incensurati e residenti a Bergamo, la bravata commessa nella notte fra sabato e domenica alla Malpensata. I due, fermi al semaforo tra le vie Carnovali e Don Bosco, uno al volante di una Lancia Y e l’altro di una Volkswagen Sharan, hanno atteso il verde per sfrecciare a tutta velocità lungo via Zanica. La manovra non è però sfuggita a una pattuglia di Baschi verdi della Guardia di finanza, che si trovava in zona per un servizio di pattugliamento: i militari si sono lanciati all’inseguimento, raggiungendo subito una delle due auto. Il ventenne fermato ha poi chiamato col cellulare l’amico, che non si era accorto di niente: «Torna indietro, ci hanno beccato». Così anche l’altro ragazzo è tornato in via Zanica. I due hanno dichiarato che non si trattava di una gara organizzata, ma di una bravata improvvisata al semaforo.Quindici punti in meno per ognuno sulla patente e documento ritirato anche per due trentenni bergamaschi che lunedì sera viaggiavano sul filo dei 200 chilometri l’ora lungo la statale che collega Milano a Cremona. I due giovani, alla guida di una Porsche e di una Mercedes 500, sono stati bloccati dopo un inseguimento durato pochi chilometri da una pattuglia dei carabinieri di Castelleone (Cremona), appostata ai margini della strada.

(31/08/2004)

l.moretti

© riproduzione riservata

Tags