Sabato 13 Ottobre 2012

Quindici incidenti ogni 1.000 auto
A Bergamo ne circolano 70 mila

Nel 2010 si sono verificati a Bergamo 1.066 incidenti stradali. Su 70.065 autovetture circolanti, si sono registrati 15,2 incidenti ogni mille auto. Complessivamente, a livello nazionale, nel 2010 sono stati rilevati 211.404 incidenti, «con un calo dell'1,9% rispetto al 2009 e di circa il 17,5% rispetto al 2000», si legge nel rapporto diffuso da Ispra. E il 75,7% degli incidenti si è registrato lungo le strade urbane.

Eco Lab, vai al blog

A livello nazionale, dal 2001 al 2010 la percentuale di vittime per incidente stradale si è ridotta del 42,4%. Nel primo anno considerato, il numero di vittime è stato pari a 7.096 persone. Sono 6.563 nel 2003 e 745 in meno nel 2005. Due anni dopo, ci sono state 5.131 vittime e 4.237 nel 2009. Nel 2010 il numero è sceso ancora a 4.090. Anche per quanto riguarda il numero dei pedoni che hanno perso la vita, negli anni, si è avuto un decremento. In Italia, dal 2000 al 2009 si è registrato un calo del 32,1%.

Nel primo anno considerato i decessi sono stati 982, saliti a 1.032 nel 2001 e a 1.226 nel 2002. Dall'anno successivo il dato è in calo: 871 nel 2003, 810 nel 2004 e 786 nel 2005. Nel 2006 i decessi sono stati 758, nel 2007 sono 627 e dall'anno successivo il dato rinizia ad aumentare: 648 nel 2008 e infine 667 nel 2009.

Eco Lab, vai al blog

Tra le vittime della strada, anche i ciclisti. Fortunatamente la tendenza alla
diminuzione dei decessi riguarda anche loro: in Italia si è registrato un meno 26,4% di decessi tra il 2000 e il 2009. Il primo anno considerato, i ciclisti che hanno perso la vita sono stati 401, e nel 2001 sono stati 366. L'anno successivo le vittime sono state 326 e nel 2003 il dato risale a 355. Nel 2004 i decessi sono stati 322 e 335 nel 2005. Trecentoundici le vittime nel 2006, sono state 41 in più l'anno successivo. Il numero scende a 288 nel 2008 e risale a 295 nel 2009.

Nel 2010, secondo un'indagine Istat citata nel documento Ispra, si sono verificati in Italia «71.108 incidenti stradali con il coinvolgimento di un ciclomotore o un motociclo – si legge nel rapporto –. Di questi, 62.238 si sono verificati sulle strade urbane». Si è peraltro avuta una riduzione del numero di incidenti sulle due ruote: 87.305 nel 2006 e 71.108 nel 2010 (meno 18%). Anche l'indice di mortalità per gli incidenti con motoveicolo ha avuto una leggera flessione (da 1,8 a 1,7 morti per cento incidenti).

Eco Lab, vai al blog

Leggi di più su L'Eco in edicola sabato 13 ottobre

a.ceresoli

© riproduzione riservata