Venerdì 23 Novembre 2012

Un'ora in meno di riscaldamento
A Curno sarà cosi fino al 15 aprile

Un'ora in meno di riscaldamento fino al prossimo 15 aprile per ridurre l'inquinamento atmosferico. E' la decisione del sindaco di Curno, Perlita Serra, che ha emesso un'ordinanza specifica.

Nel documento, appunto, il sindaco ordina di ridurre di un'ora la durata giornaliera di attivazione degli impianti termici che, pertanto, non potrà superare le 13 (tredici) ore giornaliere, ad esclusione degli edifici rientranti in alcune categorie (alberghi, pensioni e attività similari; ospedali, cliniche o case di cura e assimilabili; piscine, saune e assimilabili; attività scolastiche a tutti i livelli e assimilabili solo se adibiti a scuole materne o asili nido; attività industriali o artigianali e assimilabili nei casi in cui ostino esigenze tecnologiche o di produzione.

La decorrenza dell'ordinanza è immediata, vale a dire da oggi, venerdì 23 novembre.

La decisione si rifà agli inidirizzi dati da Regione Lom.bardia e ai relativi provvedimenti necessari per ridurre l'inquinamento atmosferico ai fini della tutela della salute pubblica (vedi ordinanza allegata)

In caso di mancato rispetto dell'ordinanza,  sarà applicata una sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di 25 euro fino ad un massimo di 500 euro con facoltà per il trasgressore di estinguere l'illecito mediante il pagamento in misura ridotta della somma di 100 euro.

La Polizia Locale curerà l'osservanza delle prescrizioni contenute nel provvedimento.

Scarica il pdf con il testo dell'ordinanza

e.roncalli

© riproduzione riservata