Domenica 20 Gennaio 2013

Il ministro Andrea Riccardi:
«Monti, grande novità etica»

«La nostra è una repubblica bloccata»: così il ministro Andrea Riccardi all'incontro dei candidati della Lista Monti a Bergamo, spiegando le ragioni che hanno portato a questo nuovo impegno politico. «Voi siete la risposta alla domanda se è possibile cambiare l'Italia».

Scelta civica secondo il ministro non si fermerà con le elezioni politiche ma diventerà un movimento radicato sul territorio. «Dopo la campagna elettorale e, mi auguro, il nostro successo dobbiamo creare un movimento politico sui territori del nostro Paese. Da oggi chiederemo il voto agli italiani».

Il ministro, che è presidente di Scelta Civica, ha spiegato che i candidati vengono da storie diverse ma tutti hanno avuto le speranze deluse di chi puntava «all'inizio degli anni '90 a una riforma che superasse la repubblica dei partiti. La legge elettorale con cui votiamo e l'incapacità del Parlamento di trasformarla mostrano il blocco del sistema politico».

Ed è questa la situazione che il nuovo movimento vuole sbloccare. «Non è possibile tornare indietro» ha detto, aggiungendo che la nuova proposta vuole «forzare questo sistema bloccato».

«Mario Monti ha mostrato la possibilità di fare politica per spirito di servizio e questa non è retorica ma una grande novità etica». È stato questo uno dei passaggi più applauditi dell'intervento del ministro Andrea Riccardi. «Dopo la campagna elettorale e, mi auguro - ha concluso - dopo il nostro successo dobbiamo creare sul territorio un movimento politico».

r.clemente

© riproduzione riservata