Giovedì 24 Gennaio 2013

Più brutta della foto, rinuncia
Ma la squillo pretende 50 euro

Sull'annuncio internet di una prostituta aveva visto una foto ben diversa dalla donna che si è trovato di fronte quando si è presentato in un appartamento del quartiere di Longuelo.

Per questo un ragazzo di 25 anni, di Bergamo, ha cambiato idea e ha rifiutato il rapporto sessuale. Ma lei, italiana di 36 anni, e il marito, pure italiano, di 46 anni, hanno costretto il giovane a «pagare il disturbo», facendosi dare 50 euro.
Il venticinquenne si è però rivolto alla polizia locale, che ha denunciato la coppia per estorsione in concorso e l'uomo per favoreggiamento della prostituzione.

L'episodio risale a mercoledì scorso, ma è stato comunicato ieri dalla polizia locale. Giunto in strada, il venticinquenne ha visto un agente della polizia locale e, nonostante l'iniziale titubanza, ha deciso di raccontare l'episodio. Ha spiegato che la prostituta «era più brutta di come appariva in foto» e ha riferito che gli era praticamente stata estorta la banconota da 50 euro.

La polizia locale ha così raggiunto l'appartamento della trentaseienne e del marito e sono scattate le denunce: sia la donna sia il marito sono stati accusati, a piede libero, del reato di estorsione in concorso, mentre per il marito è stata configurata anche la denuncia per favoreggiamento della prostituzione.

a.ceresoli

© riproduzione riservata