Giovedì 24 Gennaio 2013

Iscrizioni scolastiche on line
la Cgil di Bergamo dà una mano

Per il prossimo anno scolastico (2013-2014) le iscrizioni alle scuole di tutti gli ordini e gradi, con la sola eccezione della scuola materna, sono possibili solo on line. Ci si può iscrivere già da questi giorni e fino al 28 febbraio. Non sono previste precedenze in base all'ordine di presentazione, quindi si consiglia di non avere fretta, anche per consentire alle scuole una migliore organizzazione del servizio. Alle nuove modalità d'iscrizione lo Sportello Genitori della CGIL di Bergamo ha risposto organizzando un servizio di assistenza e di orientamento per le famiglie.

“Il servizio fornisce informazioni sull'offerta formativa delle scuole, su come attivare l'iscrizione per chi possiede già un PC e un indirizzo di posta elettronica e offrirà indicazioni e aiuto a chi non possiede un personal computer né un'e-mail e quindi dovrà necessariamente rivolgersi alle scuole. Infatti gli istituti scolastici, attraverso il sistema informatico SIDI, possono iscrivere direttamente gli utenti privi di account” spiega Franca Longoni, responsabile dello Sportello Genitori della CGIL provinciale.

“Mettiamo a disposizione la consulenza di 6 presidi e 5 insegnanti, tutti in pensione, che cercheranno di supportare le famiglie in questa fase nuova. Se da una parte registriamo casi di scuole ben organizzate che hanno anche stipulato accordi con alcuni Comuni per l'accreditamento (come nel caso di Dalmine), stiamo verificando, dall'altra parte, anche a seguito di alcune segnalazioni che ci sono giunte, scuole secondarie di primo grado che inviano l'utente per l'iscrizione alle scuole ‘superiori' le quali, a loro volta, lo rimandano agli istituti comprensivi di appartenenza”.

“La FLC-CGIL è attenta e condivide l'introduzione delle nuove tecnologie informatiche e la semplificazione degli atti amministrativi. Le iscrizioni on line obbligatorie stanno però creando una serie di problemi” aggiunge Tobia Sertori, segretario generale provinciale della FLC-CGIL di Bergamo. “Per primo la difficoltà delle famiglie che non sono in possesso di un computer, a cui si aggiunge l'ulteriore difficoltà per i genitori stranieri che non conoscono ancora la lingua italiana. Il tutto si riverserà sulle segreterie scolastiche, già oberate di lavoro e con organici ridotti a seguito del taglio effettuato negli ultimi tre anni. Si aggiunga la situazione dei bambini stranieri senza Permesso di soggiorno, la cui iscrizione risulta impossibile: il sistema infatti non consente di acquisire la domanda, visto che viene richiesto obbligatoriamente il codice fiscale. Eppure la legge dichiara questi bambini soggetti all'obbligo scolastico. Il Ministero è stato già allertato e sembra che le famiglie senza Permesso di soggiorno potranno fare l'iscrizione cartacea”.

 Ecco le sedi CGIL a cui chiedere aiuto per le iscrizioni fino al 28 febbraio 2013:

Bergamo, sede CGIL via Garibaldi 3 (tel. 035.3594380), martedì ore 15-18, giovedì ore 9-12, sabato ore 9-12;

San Pellegrino Terme, sede CGIL via dei Medici 12 (tel. 0345.67910), gennaio: martedì 29 ore 16-18, febbraio: tutti i lunedì ore 16-18

Zogno, sede CGIL via Mazzini 41 (tel. 0345.92422), gennaio: giovedì 31 ore 16-18; febbraio: sabato 2 ore 9-12; mercoledì 6 e 27 ore 16-18

S. Omobono Imagna, sede Ambito Territoriale via Valer 2, mercoledì ore 15-18

Almenno San Salvatore, sede CGIL via Martiri di Cefalonia 2 (tel. 035.643361), lunedì ore 9-12

Ponte San Pietro, sede CGIL via dei Mille, 6 (tel. 035.617990), lunedì e mercoledì ore 14.30 - 17.30

Vilminore di Scalve, sede Comunità Montana via Acerbis 2, lunedì e venerdì ore 9-12

Gazzaniga, sede CGIL via Verdi 1 (tel. 035.711234), venerdì 15 – 17.30

Albino, sede CGIL via Roma 42/A (tel. 035.774220), giovedì ore 15-17-30

Nembro, sede CGIL Via Garibaldi 8 (tel. 035.470170), giovedì ore 15-17-30

Treviglio, sede CGIL Via Battisti 43/B (tel. 0363.41662), lunedì ore 10-12 mercoledì ore 15-17

a.ceresoli

© riproduzione riservata