Lunedì 28 Gennaio 2013

Costa Serina a colpi di bonus
Per nuovi sposini e tanti bebè

Giovani coppie che lasciano la montagna in cerca di lavoro? Pochi bambini e molti anziani? A Costa Serina, da sei anni, si cerca di contrastare il fenomeno dello spopolamento a colpi di bonus: 250 euro a ogni giovane coppia che, dopo sposata, decide di andare o restare ad abitare a Costa Serina (contributo istituito nel 2006); e 400 euro per ogni figlio che nasce (bonus nato nel 2007).

Un contributo più che altro simbolico – spiegano dall'Amministrazione comunale – ma che va, comunque, nella direzione di aiutare chi decide di restare ad abitare in montagna. E 400 euro o più di aiuto, con i tempi che corrono, possono anche fare comodo. Non saranno tutto merito dei bonus istituiti dal Comune, sta di fatto che la popolazione del paese, negli ultimi anni, è rimasta sostanzialmente stabile. Anzi, si è registrato un leggero incremento. Quindi in controtendenza ad altre realtà montane.

Costa Serina contava 916 abitanti nel 2001, salita progressivamente ai 981 del 2007. E al 31 dicembre scorso i residenti erano 987, con un incremento, rispetto a un anno prima, di dieci unità. Ma come funziona il bando per il bonus delle giovani coppie? «Ogni anno – spiega il sindaco Paolo Cortinovis – vengono stanziati i fondi con una previsione approssimativa che poi viene aggiustata con l'ultima variazione di bilancio. Le domande per l'anno passato vengono fatte entro il gennaio successivo e i contributi vengono erogati prima dell'estate, generalmente in una serata all'interno della chiusura degli "spazi gioco", dove si trovano tutte le giovani coppie con i bimbi». Per giovane coppia si intende gli sposi la cui età sommata non supera i 70 anni.

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 28 gennaio

fa.tinaglia

© riproduzione riservata