Lunedì 28 Gennaio 2013

Piazzale Oberdan, apre il cantiere
Lavori anche di notte fino al 15/2

A sei mesi dal cedimento del fondo stradale in piazzale Oberdan apre lunedì 28 gennaio il cantiere che nel giro di una ventina di giorni dovrebbe mettere in sicurezza l'area interessata dal crollo.

Le maxi travi in cemento che sostengono la strada, nel tratto in cui il torrente Morla scorre interrato, e che lo scorso agosto hanno iniziato a collassare, saranno sostituite. Il cantiere – l'inizio di lavori è previsto alle 14 di lunedì, la fine il 15 febbraio – sarà allestito all'altezza dell'incrocio tra le vie Battisti, Borgo Santa Caterina, San Tomaso, Nazario Sauro e Giulio Cesare.

A seguito delle segnalazioni di alcuni residenti, lo scorso agosto i tecnici del Comune avevano eseguito un sopralluogo e accertato la necessità di cambiare i supporti che si appoggiano sulle sponde dell'alveo del Morla, ormai al limite. Da allora al centro del piazzale l'avvallamento determinato dal cedimento dell'asfalto è transennato.

Per consentire alle gru di rimuovere le travi in cemento armato e sostituirle con altre in cemento armato precompresso sarà aperto un varco di oltre dodici metri. «I lavori di rimozione dell'impalcato ammalorato e di posa delle travi in cemento armato saranno compiuti di notte, per limitare i disagi alla circolazione» fa sapere l'assessore ai Lavori pubblici Alessio Saltarelli. Le travi saranno rimosse nelle notti del 30, 31 gennaio e primo febbraio; la posa avverrà nelle notti del 4, 5 e 6 febbraio. L'opera, del costo complessivo di 124 mila euro, sarà realizzata dalla Cabrini Albino srl di Gorno, che si è aggiudicata l'appalto del Comune di Bergamo.

Per permettere lo svolgimento dei lavori da oggi al 15 febbraio la viabilità subirà dei cambiamenti. In corrispondenza dell'intersezione con le vie Battisti e Pitentino sarà ristretta la carreggiata. In corrispondenza dell'intersezione con via San Tomaso i veicoli provenienti da via Battisti e diretti in periferia potranno andare dritti o girare a destra (quindi imboccare via Sauro, viale Giulio Cesare e Borgo Santa Caterina, ma non entrare in via San Tomaso), i veicoli provenienti da via Sauro o viale Giulio Cesare e diretti verso il centro potranno andare dritti o svoltare a destra e non potranno quindi svoltare in Borgo Santa Caterina.

Inoltre, sempre da lunedì e fino al 9 febbraio, per consentire la posa di cavi interrati dell'Enel in via San Tomaso (che andranno dalla Gamec all'Accademia Carrara), all'intersezione con piazza Carrara sarà istituito il senso unico alternato. Previsti il restringimento della carreggiata e il divieto di sosta con rimozione forzata lungo la strada ambo i lati.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata