Venerdì 01 Febbraio 2013

Limite a 50 all'ora sull'asse
Autovelox attivi a fine mese

Lungo l'asse interurbano prima delle sanzioni per gli amanti della velocità viaggia la prevenzione: per prima cosa è stata allestita la segnaletica fissa che ricorda i limiti abbassati a 50 chilometri orari e la pericolosità dovuta alle condizioni del manto stradale.

Tappa dopo tappa, entro questo mese dovrebbero arrivare gli autovelox, per imporre il rispetto dei limiti nel tratto tra l'intersezione con la Villa d'Almè-Dalmine e la galleria San Roberto a Bonate Sopra.

Solo dopo la risistemazione del manto stradale (i lavori sono di competenza dell'Anas) saranno tolti il limite di 50 chilometri orari e i dispositivi sanzionatori.

La Provincia ha iniziato le procedure per individuare la ditta a cui noleggiare i dispositivi e definire le modalità di gestione degli stessi. E, intanto, ha operato sul fronte della prevenzione. La posa della segnaletica fissa è appena conclusa.

Nei prossimi giorni saranno invece sistemati i rilevatori di velocità (con i cartelli che indicano la loro presenza), che segnalano sul display se si stanno superando i limiti e quanti punti della patente si «rischiano».

Tutto su L'Eco di Bergamo del 1° febbraio

r.clemente

© riproduzione riservata