Martedì 05 Febbraio 2013

Corner, colpo fortuito in mischia
Calciatore 22enne perde un rene

Un corner, una botta allo stomaco, il dolore, la corsa all'ospedale. La vittoria del Sovere – squadra di Eccellenza che domenica ha vinto 1-0 a Castegnato, ospite dei bresciani del Folzano – è stata intristita dal gravissimo infortunio di Michele Legrenzi, gioiellino del centrocampo gialloverde classe 1991, rimasto vittima di uno scontro di gioco che gli è costato sin troppo caro.

Nella serata di domenica, Legrenzi è stato sottoposto d'urgenza a un intervento chirurgico, a seguito del quale gli è stato asportato un rene ed è stato scongiurato il pericolo di un'emorragia interna.

Già all'impianto sportivo la percezione della gravità è stata immediata, con l'intervento di ben due ambulanze: dapprima quella presente allo stadio (obbligatoria a questi livelli), che però ha poi richiesto l'invio di una seconda autolettiga, con cui lo sfortunato giocatore è stato trasportato dall'ospedale di Ome.

Questa procedura ha sollevato più di una perplessità fra i presenti: «Non mi spiego questo metodo», ci ha detto Giuliano Legrenzi, il papà di Michele che, presente al campo, ha seguito con crescente apprensione l'evolversi dei fatti. «Mi aspettavo che mio figlio venisse trasportato immediatamente al pronto soccorso: invece, ci è stato detto che, in questi casi e sin quando la gara è in corso, c'è un preciso protocollo da seguire».

Tutto è accaduto al 31' del secondo tempo, quando, su azione di calcio d'angolo, Michele è andato a saltare nella mischia.

Leggi tutto su L'Eco di Bergamo del 5 febbraio

r.clemente

© riproduzione riservata