Sabato 04 Maggio 2013

Guidava ubriaco: condannato
Una donna morì in un incidente

Al momento dell'incidente che era costato la vita a una donna, guidava ubriaco e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. Venerdì 3 maggio L. B., 21 anni, di Vertova, ha patteggiato per omicidio colposo un anno e otto mesi con la sospensione condizionale della pena. Altri sei mesi di arresto e una multa di mille euro li ha rimediati per la guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di cocaina e cannabinoidi.

Il giudice dell'udienza preliminare Raffaella Mascarino ha riconosciuto le «aggravanti» previste dal codice della strada, quella dell'orario notturno (lo schianto era accaduto alle 2,30) e dell'età del conducente (era sotto i 21 anni). Nei cui confronti il gup ha disposto la sospensione della patente di guida per due anni.

L'incidente era accaduto nella notte fra l'11 e il 12 febbraio dello scorso anno, sulla ex statale della Valle Seriana, a Ponte Nossa, sul rettilineo che - salendo verso Clusone - precede il Ponte del Costone. L. B. era al volante di una Fiat Brava, su cui c'erano altri tre amici. Nel sangue del giovane verrà rilevato un tasso alcolico dell'1,76%.

La Fiat Brava dei quattro ragazzi si era scontrata frontalmente con una Volkswagen Golf su cui viaggiava, accanto al guidatore, Elena Bonaldi, 35 anni, originaria di Schilpario e da un mese trasferitasi col marito a Rovetta. La donna nello schianto aveva riportato lesioni gravissime ed era morta 36 ore più tardi agli Ospedali Riuniti di Bergamo.

Leggi di più su L'Eco di sabato 4 maggio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata