Domenica 05 Maggio 2013

Un 26enne si perde sulle colline
Lo ritrovano in chiesa a Gorle

Sono state ore di paura e tensione, ma alla fine un 26enne con problemi psichiatrici è stato ritrovato sano e salvo domenica mattina 5 maggio nella chiesa di Gorle, dopo che durante la notte se ne erano perse le tracce sulle colline di Scanzorosciate.

È una storia che presenta ancora punti da chiarire esattamente, ma è andata più o meno così. Sabato sera il 26enne, domiciliato in una struttura psichiatrica e colpito talvolta da crisi depressive, insieme ai suoi amici di Scanzorosciate è andato a una festa nei pressi del santuario di Scanzo.

Dopo una notte di baldoria, i ragazzi sono scesi a piedi dalla collina, ma verso le 4,30 si sono accorti che il 26enne non era più con loro. Si sono allarmati, l'hanno cercato, ma di lui non c'era traccia. Hanno così lanciato l'allarme e alle 6 i vigili del fuoco di Bergamo, le unità cinofile e la protezione civile si sono messe in azione perlustrando l'area.

Il 26enne però non è stato trovato. Alle 9,30 la telefonata che ha risolto il giallo. Il ragazzo era nella chiesa di Gorle sano e salvo, anche se un po' «in aria». Il 26enne è stato accompagnato prima al comando dei vigili del fuoco di via Codussi e successivamente al pronto soccorso del nuovo ospedale per un controllo delle sue condizioni.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata