Martedì 02 Luglio 2013

Capelli sulla scomparsa di Caprioli
«Figura d'esempio straordinario»

«Con la scomparsa di Leonardo Caprioli, se ne va non solo un pezzo della nostra storia bergamasca e nazionale, ma anche una delle figure più straordinarie dal punto di vista umano e morale che hanno contraddistinto la seconda metà del secolo scorso».

Così lo ricorda il vicepresidente della Commissione regionale Sanità e assistenza Angelo Capelli (Pdl), che aggiunge: «Presidente onorario della sezione Ana di Bergamo ed ex presidente dell'Ana nazionale, Caprioli vanta una lunga storia personale che corre parallela alle vicende più tragiche dell'Italia (la battaglia di Nikolajewka), ma che lo ha visto sempre in prima linea anche nell'impegno solidale verso il prossimo. Non a caso il suo motto da Presidente nazionale è stato: "Ricordiamo i morti aiutando i vivi". Ora noi cercheremo di aiutare ancor di più i vivi proponendo loro la figura e l'esempio di Leonardo Caprioli». Angelo Capelli ha chiesto che la prossima seduta di Consiglio regionale possa aprirsi con un minuto di silenzio a ricordo dello storico presidente dell'Ana bergamasca e italiana.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags