Giovedì 05 Settembre 2013

Maroni: massimo apporto alla Curia
per la canonizzazione di Giovanni XXIII

«Abbiamo dato la nostra piena e totale disponibilità come Regione Lombardia a collaborare, insieme alle altre istituzioni coinvolte e alla Curia di Bergamo, a tutte le iniziative che saranno decise per le celebrazioni della Canonizzazione di Papa Giovanni XXIII». 

È quanto ha dichiarato il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni al termine di un incontro, giovedì 5 settembre, a Palazzo Lombardia, relativo all'organizzazione delle iniziative con cui verrà celebrata la canonizzazione di Papa Giovanni XXIII, prevista nel 2014.

Alla riunione hanno preso parte una rappresentanza della Curia vescovile di Bergamo, guidata da monsignor Lucio Carminati, accompagnato dal parroco di Sotto il Monte Giovanni XXIII, don Claudio Dolcini, e i rappresentanti delle Istituzioni locali coinvolte (Comune di Bergamo, con il sindaco Franco Tentorio; Provincia di Bergamo, con il presidente Ettore Pirovano; Comune di Sotto il Monte Giovanni XXIII, con il vicesindaco Maria Grazia D'Adda).

Presente anche il senatore Giacomo Stucchi, in qualità di firmatario della proposta di legge, già depositata al Senato, riguardante i contributi da stanziare per la valorizzazione delle strutture ricettive e dei luoghi meta di pellegrinaggio nel Comune di Sotto il Monte Giovanni XXIII, che, si stima, possa essere raggiunto da milioni di pellegrini da tutto il mondo.

All'incontro ha inoltre preso parte l'assessore regionale all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Maria Terzi: «Come Bergamasca - ha commentato - provo un affetto particolare per il "Papa Buono"; anche per chi, come me, per una questione di età, non ha avuto modo di conoscerlo e vederlo da vivo, rappresenta comunque una figura speciale».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags